Quando Borriello disse: "Sto in panchina io che ho fatto 25mila gol!"

L'attaccante napoletano commenta la sua esclusione nel corso della sfida contro lo Shakhtar
29.07.2019 10:00 di Carlo Tagliagambe Twitter:    Vedi letture
Marco Borriello
Marco Borriello

"Sto in panchina io che ho fatto 25.000 gol". Febbraio 2011, Marco Borriello -allora in forza alla Roma- commenta così la sua esclusione dall'undici titolare nel corso della sfida, valida per gli ottavi di finale di Champions League, decretata dal tecnico Ranieri. Una sfuriata in piena regola, quella dell'attaccante napoletano, che è recentemente tornato sulla scena nel corso di un'intervista concessa ai microfoni de La Gazzetta dello Sport:

"Se ho rivisto quella scena? Certo. E rido ogni volta. Fu uno sfogo sano per un'arrabbiatura sana. Ottavi di Champions, Roma-Shakhtar, nel girone avevo fatto 4 gol in 6 partite, eppure ero di nuovo in panchina".
 


Champions League - Andata ottavi di finale

Roma-Shakhtar Donetsk 2-3

ROMA: Doni; Cassetti, Burdisso, Mexes, Riise (46' Castellini); Taddei, Perrotta, De Rossi, Menez; Vucinic (68' Borriello), Totti. A disposizione: Lobont, Juan, Simplicio, Brighi, Greco. Allenatore: Ranieri.

SHAKHTAR: Pyatov; Srna, Chygrynskiy, Rakitskiy, Rat; Mkhitaryan (78' Vitsenets), Hubschmann; Douglas Costa (66' Eduardo), Jadson (Alex Teixeira), William; Luiz Adriano. A disposizione: Khudzhamov, Stepanenko, Ishchenko, Chyzhov. Allenatore: Lucescu.

Arbitro: Benquerenca.
Ammoniti: Chygrynskiy, Luiz Adriano, Cassetti, Menez, Perrotta, Rakitskiy, Pyatov.
Marcatori: 28' Perrotta (R), 29' Jadson (S), 36' Douglas Costa (S), 41' Luiz Adriano (S), 61' Menez (R).