Napoli-Spal 1-0, le pagelle azzurre: Koulibaly da fumetto, Ghoulam sta tornando! E Meret salva tutto...

I voti del match del San Paolo
22.12.2018 17:03 di Redazione Calcissimo  articolo letto 61 volte
Koulibaly
Koulibaly

NAPOLI-SPAL 

Le pagelle di Luca Coscia 


Meret 7: dopo una gara inerme contro il Frosinone, quest’oggi viene impegnato prima da Kurtic poi da un tiro di Lazzari dal limite. Ma la ciliegina sulla torta è la parata al 90’ su Paloschi. Poi nel recupero toglie dalla porta un gol già fatto.

Hysaj 6: ha spazio sulla corsia e spinge di più. Prestazione ma nel finale commette l’errore di tenere in campo Paloschi costringendo Meret a mettere una pezza.

Albiol 6.5: ha il merito di sbloccare la gara. Prestazione elegante e pulita ma nel finale qualche sbavatura di troppo.

Koulibaly 7: sembra un personaggio uscito dai fumetti. Un gigante su cui rimbalzano gli avversari. Difensore, centrocampista e, all’occorrenza anche attaccante. Se ne infischia della diffida con dei tackle che, però risultano spettacolari quanto efficaci.

Ghoulam 6.5: alla sua terza di fila, dimostra che la condizione sta crescendo così come la sua falcata sta tornando. La sensazione è che a breve riavremo la freccia del deserto di un anno fa. (Dal 78’ Luperto s.v.)

Callejon 6: per un’ora circa torna al suo vecchio ruolo e si cerca con Insigne come ai vecchi tempi. Prestazione di sostanza ma poco efficace.

Rog 6: non è Allan e si vede ma il suo dinamismo è comunque prezioso. (Dal 65’ Ruiz 6: entra per provare a chiudere la gara. Accende la luce in un paio di occasioni, purtroppo non sfruttate)

Hamsik 5.5: gioca con troppa sufficienza e non detta i tempi come dovrebbe.

Zielinski 6: dialoga bene sul suo binario sia con Ghoulam che con Insigne. Non  è il Piotr di avvio stagione ma è in crescita.

Mertens 6: i movimenti del folletto belga mettono in imbarazzo alla difesa spallina ma è impreciso nella finalizzazione.  Perfetto il corner battuto in occasione del vantaggio, sfortunato quando colpisce il palo nella ripresa (Dall’82’ Diawara s.v.).

Insigne 6.5: dopo qualche prestazione un po' in ombra finalmente si rivede Lorenzinho. Non riesce a trovare il gol per questione di centimetri.

All. Ancelotti 6: sceglie di rispolverare il 4-3-3 con la prima linea fatta dai piccoletti per contrastare la difesa spallina. La rete arriva solo su palla inattiva me è importante. Nella ripresa la squadra dovrebbe chiudere il match ma lui opta per cambi più conservativi che rischiano, però, di portare alla beffa.