IPSE DIXIT - 30 Giugno 1997, Moggi: "Sono stufo di ripeterlo, Vieri è incedibile"

Il 3 luglio 1997, dopo una serie infinita di smentite, la Juventus ufficializza la cessione di Vieri all'Atletico Madrid.
30.06.2019 11:00 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Luciano Moggi
Luciano Moggi

Nell’estate del 1996, Luciano Moggi, all’epoca Direttore Generale della Juventus, brucia la concorrenza e si assicura, per la modica cifra, si fa per dire, di 6,5 miliardi di vecchie lire, uno dei giovani più promettenti dello Stivale, al secolo Christian Vieri, detto Bobo. Il giovanotto parte dietro alla coppia Del Piero-Boksic, ma non gli ci vorrà molto a scalare le gerarchie dell’attacco bianconero.

Dopo un duello rusticano con Marcello Lippi nell’intervallo di Juventus-Atalanta del 12 gennaio 1997, Vieri si conquisterà, a suon di gol, un posto fisso nell’undici titolare del tecnico toscano e non uscirà più di squadra. L’esplosione di Bobo non passa inosservata agli occhi dell’Atletico Madrid e in aprile comincia a diffondersi la voce di un’offerta monstre da parte dei Colchoneros per lui.

Si parla addirittura di un accordo già raggiunto tra Juve e Atletico sulla base di 34 miliardi di lire e 3 netti a stagione al giocatore. Quale futuro per Vieri? Resterà a Torino? Andrà a Madrid? La stampa italiana si interroga e vuole risposte. Le chiede ai protagonisti di una telenovela che, tra mezze ammissioni e smentite più o meno convinte, andrà avanti fino al 3 luglio 1997, giorno in cui giunge l’ufficialità di un affare già concluso a suo tempo. In mezzo, “fiumi di parole” per dirla coi Jalisse… Parole, parole, parole, cantava Mina…

 

7 maggio 1997, Bettega dixit: “Vieri via dalla Juve? Tutti sono cedibili

7 maggio 1997, Vieri dixit: “Ora penso solo al campionato, ma l’Atletico è un grande club

8 maggio 1997, Moggi dixit: “Non cederemo mai Vieri, nè ora, nè dopo la finale di Coppa Campioni. 25 miliardi per lui sono pochi

13 maggio 1997, Umberto Agnelli dixit: “Vieri all’Atletico? E' doveroso valutare un' offerta da 30 miliardi

14 maggio 1997, Vieri dixit: “Sono abituato a fare le valigie, ma aspetterei a dare tutto per scontato

16 maggio 1997, Gianni Agnelli dixit: “Non credo che Vieri sia in partenza, uno come lui e' utile alla Juve

20 maggio 1997, Moggi dixit: “Vieri non si tocca

30 maggio 1997, Moggi dixit: “Abbiamo la massima fiducia nelle nostre punte e ce le teniamo

30 maggio 1997, Umberto Agnelli dixit: “Vieri? Sono maggiori le probabilità che resti. Ma la Juventus tiene soltanto giocatori entusiasti; 34 miliardi sono un' entrata enorme, ma anche avere in squadra Vieri è una forza enorme

21 giugno 1997, Moggi dixit: “La Juve della prossima stagione e' fatta, di movimenti non ce ne saranno più

26 giugno 1997, Vieri dixit: “L' Atletico offre 34 miliardi per me? A quelle cifre, mi venderei di corsa. Fossi nella Juve, per tutti quei soldi andrei a Madrid a piedi. Aspetto notizie, Panucci mi ha detto che a Madrid si sta bene

27 giugno 1997, Moggi dixit: “Vieri rimarrà alla Juve

27 giugno 1997, Vieri dixit: “Per la Juve sono incedibile? Nessun problema, resto volentieri. La mia era soltanto una battuta

30 giugno 1997, Gianni Agnelli dixit: “Ho chiesto a Moggi la verita'. Mi ha detto che Vieri non ha prezzo, come Brigitte Nielsen…

30 giugno 1997, Moggi dixit: “Sono stufo di ripeterlo, Vieri è incedibile

3 luglio 1997, Moggi ufficializza la cessione di Vieri all’Atletico e l’acquisto di Fonseca dalla Roma come suo sostituto: “Abbiamo venduto Vieri e comprato Fonseca. Era la volontà del giocatore? Avete detto bene, era la sua volontà"